Pompe di calore – Efficienza Energetica

Efficienza energetica Sopim energia solare.
//www.sopimenergia.it/wp-content/uploads/2018/11/Pompe-di-calore-fotovoltaico-Sunpower.-1.jpg
Pompe di calore per fatovoltaico.

Sicuramente, qualcuno in passato si sarà chiesto come sfruttare il calore dell’aria esterna in inverno risparmiando anche. Anche se la cosa può sembrare strana, è perfettamente fattibile, grazie ad una pompa di calore. La pompa di calore non è altro che un dispositivo che assorbe il calore da una fonte a temperatura più bassa trasmettendo energia termica ad una sorgente a temperatura più alta. L’uso di una pompa di calore è vantaggioso perché fornisce più energia di quanta gliene serva per far funzionare l’impianto. Il rapporto tra energia fornita all'ambiente interno e l’energia elettrica consumata è indicato con la sigla COP (Coefficient of Performance). Per avere un’idea del risparmio conseguito, si può dire che una pompa di calore abbia un COP di 4: per ogni KWh di energia elettrica consumata otterremo 4 KWh di calore utilizzabile. La temperatura è un fattore importante per il COP: infatti si avrà, con una temperatura esterna più elevata, un COP più elevato; analogamente con una temperatura più bassa, le performance saranno più basse: per ovviare questo problema, nelle zone gelide, la pompa di calore verrà collegata tramite sonde al terreno, dove assorbirà il calore necessario al giusto funzionamento.

Le pompe di calore possono essere classificate così:

Aria/aria. Sono le più diffuse e le più semplici. Il calore viene sottratto all'esterno e pompato all'interno dell’ambiente da riscaldare sotto forma di aria calda.
Aria/acqua. Anche in questo caso il calore viene sottratto all'aria esterna, ma viene utilizzato per scaldare dell’acqua circolante in un circuito idronico.
Acqua/acqua. Il calore viene preso dall'acqua e consegnato all'acqua circolante nel circuito idronico.

Gli ultimi due sistemi possono essere impiegati per la produzione di acqua calda sanitaria.

Tutti i sistemi elencati possono essere utilizzati per il condizionamento dell’aria.

POMPE DI CALORE E FOTOVOLTAICO: BEL MATRIMONIO

Le pompe di calore e il fotovoltaico sono una grande intesa per ottimizzare la produzione fotovoltaica, perché sono apparecchi che funzionano con l’elettricità e “si sposano” bene con tutti gli impianti di auto- produzione elettrica. Nonostante il nome, la pompa di calore produce non solo calore, ma anche refrigerio, invertendo semplicemente il funzionamento.

Un unico apparecchio è utilizzato sia d’estate per la climatizzazione, che d’inverno per il riscaldamento elettrico e la produzione di acqua calda sanitaria.

La pompa di calore è un prodotto ottimale per ogni edificio, a costi ottimali sia per installazione, che per manutenzione.

Integrandola al fotovoltaico è possibile massimizzare il beneficio economico.

Attraverso l’integrazione con il fotovoltaico si può eliminare la bolletta del gas, che per una famiglia media ha un peso di 1500 euro all’anno: sfruttando l’energia del fotovoltaico e sfruttando lo scambio sul posto è possibile coprire parzialmente il fabbisogno elettrico dell’impianto sia d’estate che d’inverno.

Il residuale elettrico, quello che non viene coperto dall'impianto fotovoltaico, viene rifornito dal gestore con una nuova tariffa elettrica e in parte “rimborsato” attraverso il meccanismo dello scambio sul posto fotovoltaico.

Oggi le pompe di calore sono incentivate non solo con le detrazioni fiscali, ma indirettamente anche con la riforma della tariffa elettrica, che favorisce il consumo elettrico a scapito di quello del gas.

Motivo per cui, utilizzare una pompa di calore con fotovoltaico è una buonissima alternativa all'utilizzo delle classiche caldaie a gas.

Le pompe di calore e fotovoltaico utilizzati per il riscaldamento, per la climatizzazione e la produzione di acqua sanitaria hanno dunque un duplice beneficio:

  • l’utilizzo dell’energia fotovoltaica, prodotta a costo zero in autoconsumo e scambio sul posto
  • tariffe elettriche costanti e non più in crescendo in relazione ai consumi

Una pompa di calore può sostituirsi al sistema di riscaldamento tradizionale a gas; si tratta di un sistema semplice ed efficiente: ogni pompa di calore sfrutta l’energia già presente nell'aria per produrre calore o refrigerio utilizzando un sistema simile a quello di un compressore, per produrre freddo comprime aria, per produrre calore semplicemente inverte il sistema di compressione.

Anche se la pompa di calore è un apparecchio di per sé efficiente, comporta un consumo di elettricità non indifferente, ma se utilizzata in maniera intelligente in abbinamento con il fotovoltaico, comporta un interessante risparmio in bolletta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi