Articolazione di un progetto.

Checklist-progetto.
Checklist-progetto.

In genere un progetto, inteso come complesso di attività interdipendenti, prevede:

  • obiettivi specifici, ragionevolmente raggiungibili ed eventualmente interconnessi con altri obiettivi o progetti;
  • vincoli temporali per il suo completamento;
  • vincoli economici per il suo sviluppo;
  • un insieme di risorse umane e strumentali assegnate e adeguate alle difficoltà del progetto;
  • una organizzazione interna con una chiara assegnazione dei ruoli, divisione dei compiti e una struttura di governo del progetto (nei progetti più grandi di solito viene creato un comitato di guida e controllo detto anche steering committee)
  • oggetti e/o i servizi da rilasciare (i cosiddetti deliverable necessari al raggiungimento gli obiettivi) ben definiti e descritti in documenti quali capitolati e/o contratti;
  • articolazioni del progetto in fasi (es: progettazione, esecuzione, test, ecc.) in cui sono definite le interfacce, i vincoli esterni (dipendenze da eventi non controllabili internamente al progetto e condizioni al contorno di cui tener conto) e le responsabilità (chi fa che cosa entro quando);
  • una pianificazione che definisce:
    • le date di partenza/termine di ciascun’attività;
    • l’assegnazione delle risorse alle attività su cui è articolato il progetto;
    • le interdipendenze tra le attività del progetto;
    • l’esplosione fino a un sufficiente (ma non esasperato) livello di dettaglio delle attività (i cosiddetti task);
    • le date di rilascio dei principali oggetti (o gruppo di oggetti) intermedi (i cosiddetti milestone);
    • la data di completamento del progetto;
  • un insieme di strumenti per controllare l’avanzamento del progetto rispetto agli obiettivi, sia in termini di tempo, che di costo che di deliverable rilasciati (strumenti di consuntivazione, Earned Value Analysis, ecc.).

I progetti più critici e importanti di solito prevedono anche:

  • un piano dei rischi (che indica anche le appropriate azioni di riduzione/mitigazione dei rischi individuati);
  • un piano della qualità (che definisce le strategie e i criteri per assicurare l’aderenza dei prodotti/servizi rilasciati ai requisiti stabiliti).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi